About

Valeria Gasparrini ( Roma, 1964), si è formata grazie ad un ricco contributo di esperienze artistiche e letterarie: studi classici, ricerche nell’ambito della ceramica, della pittura, dell’affresco, dell’incisione, del disegno dal vero; ha frequentato il corso triennale di illustrazione presso lo IED, e si è formata nella grafica incisa presso la Stamperia del Tevere , a Roma. Oggi lavora come artista, come illustratrice pubblicitaria ed editoriale freelance, come docente presso la Quasar Design University , come insegnante di incisione presso la Stamperia Ripa 69. Disegna dal vivo in spettacoli teatrali, e realizza performances con macchine sceniche di varia natura che costruisce ed anima sul palcoscenico. Come artista ha partecipato a mostre personali e collettive, e si dedica con passione alla realizzazione di libri d’artista, unendo la sua spiccata indole illustrativa alle infinite possibilità espressive delle tecniche incisorie. E’ fondatrice e titolare dello Studio d’Arte PecoraNera, ed uno dei soci fondatori dell’Associazione Culturale Stamperia Ripa 69, a Roma.

Ha esposto a Roma, Milano, Bologna, Faenza, Venezia, Parigi, Lussemburgo, Rothemburg.


Di lei hanno scritto

Daniele Scalise, Loris Schermi, Francesca Tuscano, Michèle Wallenborn, Devin Kovach, Sarah Linford, Gianluca Tedaldi.

Per le persone interessate,
Vi scrivo per offrire la massima raccomandazione per Valeria Gasparrini che ha tenuto due laboratori di incisione per il Centro di Roma di Architettura e Cultura dell’Università di Woodbury che io dirigo. Ha guidato i lavori degli studenti portandoli dai disegni iniziali fino alla realizzazione delle stampe definitive ed alla loro possibile esposizione in una mostra. La trovo una delle persone creativamente più contagiose e stimolanti con le quali ho avuto l’opportunità di collaborare.

Vorrei permettermi di offrire alcuni dettagli riguardanti le sue notevoli abilità. Per cominciare, è un’artista molto competente nel suo campo. È anche generosa nel condividere la sua esperienza e lo fa con grande entusiasmo.
Nella fase iniziale dei progetti offre numerosi approcci, sia sperimentali che convenzionali , con il fine di fare nascere opere d’arte realizzabili poi su lastra.
Nei workshop abbiamo utilizzato lastre di zinco e di rame ,ed i risultati sono stati sorprendenti. Ha proposto esercizi di schizzi sul campo, progetti complessi di mappatura e traduzioni di file digitali su lastre. Ha fornito alla Woodbury alcune delle esperienze di apprendimento più potenti e trasformative che gli studenti hanno avuto a Roma ; anche in relazione a quello che fanno a casa. I nostri studenti la adorano e lei è stata a loro diposizione in ogni fase del processo, insegnando loro le tecniche per raggiungere i loro obiettivi creativi.
E’ un momento magico quando gli studenti completano i disegni, preparano le lastre, le inchiostrano lavorando nel loro studio. E quindi poi le stampano. Questo non sarebbe stato possibile per noi senza la competenza di Valeria.
Vi ringrazio per l’opportunità di offrire una ottima raccomandazione per Valeria e sarei felice di discutere ulteriormente i suoi meriti se desiderate contattarmi alla mia mail: paulette.singey@gmail.com.


Distinti saluti
Paulette Singley
Professoressa della Woodbury University,
Direttrice del Centro di Roma per l’Architettura e la Cultura

Utilizzando questo tipo di tecnica, la resa dei colori è data dalla giustapposizione dei segni di quattro colori differenti. I colori, lavorati con l’inchiosro trasparente, si sovrappongono, e si sovrappongono i segni. In alcune varianti ho applicato anche la tecnica del collage.

"

Il Bosco

2021
4 matrici in zinco 22,8W x 12H. Stampa a registro di matrici multiple. Formato della carta variabile.
Autori:Valeria Gasparrini
Tecnica:Acquaforte, stampa di matrici multiple
Scopri di più su questa tecnica
Opera in vendita
Modalità di vendita

Se volete acquistare un’opera potete scrivermi in privato; il prezzo è specificato nelle info per ogni singola immagine, insieme con le misure sia della stampa che della carta, ed è al netto delle spese di spedizione. Potete pagare tramite Paypal (in questo caso l’acquisto è coperto dalla garanzia Paypal) o bonifico; in entrambi i casi emetterò una ricevuta o una fattura. Le immagini sono accurate, e riflettono fedelmente l'originale, ma se l'opera che vi arriva dovesse discostarsi da quanto vi aspettavate potete restituirla, ed io vi restituirò l'importo; le spese di restituzione saranno a vostro carico, e l'imballo dovrà essere accurato come quello che avete ricevuto. Nella causale del pagamento va specificato il vostro nome, cognome ed il titolo dell’opera, ed entro quattro giorni lavorativi dalla ricezione del pagamento provvederò alla spedizione. I costi di spedizione sono a carico del compratore, quindi la modalità di spedizione (poste ordinarie, corriere…) è di vostra scelta; purché preveda la tracciabilità del pacco. L’opera verrà spedita arrotolata, per evitare ammaccature; l’imballaggio sarà accurato. Ogni opera sarà accompagnata da una scheda tecnica firmata dall'artista dove sarà specificata la tecnica e la tiratura; sarà inoltre contrassegnata da un timbro a secco dell'autrice.

Particolari del progetto

“Il Bosco” è fondamentalmente una ricerca cromatica.
Il risultato è la sovrapposizione di quattro stampe, quattro matrici stampate a registro una sopra l’altra. Ogni lastra è inchiostrata con uno o più colori differenti, e la sovrapposizione in sequenza delle lastre (e quindi degli inchiostri) ha creato modulazioni e sfumature difficili da ottenere con le tecniche di stampa calcografica.
C’è stato bisogno di un lungo lavoro preparatorio: il bozzetto a colori originale è stato suddiviso nei suoi colori fondamentali, dando luogo a quattro declinazioni monocromatiche ( yellow, magenta, cyan, nero) che sovrapposte restituivano la ricca colorazione del disegno di partenza.
Ognuna di queste quattro declinazioni è stata trasferita su lastra, ed ogni lastra è stata poi stampata in sovrapposizione con le altre.
Una volta ottenute le lastre ho potuto iniziare la mia personale sperimentazione dei colori e delle sequenze… infinite variabili.

Varianti dell'opera
Fasi di lavorazione

Il bosco, processo di lavorazione

Lavorazione delle lastre: “Il bosco” taglio e sagoma delle lastre; le quattro lastre hanno la stessa forma e dimensione, per potere essere sovrapposte durante la fase di stampa.

Lucidatura delle lastre: ” Il bosco”, le lastra di zinco vengono lucidate per una corretta  inchiostrazione e pulitura.

Inceratura delle lastre: Le lastre di zinco vengono coperte con uno strato di cera. Questo servirà a proteggerle durante il processo di acidatura.

Affumicatura delle lastre 1: La lastra incerata viene affumicata con il nerofumo. Questo serve a rendere la superficie più compatta e scura, così da fare risaltare meglio i graffi (segni) che faremo in seguito.

Affumicatura delle lastre 2: La superficie che otteniamo dopo il processo di affumicatura è liscia e scura.

Riportare il disegno sulla lastra: Sulla lastra riportiamo il disegno che vogliamo incidere. Spolveriamo il retro del foglio con il disegno da riportare con polvere bianca (bianco di spagna), e poi lo ricalcheremo. Il segno verrà trasposto come una carta carbone. Avremo cura di riflettere il disegno che vogliamo ottenere.

Tracciare il disegno sulla lastra: Seguendo la guida del disegno riportato sulla lastra, possiamo ora con una punta graffiare la cera, scoprendo così la superficie metallica sottostante. Non dobbiamo graffiare la lastra, ma solo la cera che la ricopre.

Dopo la morsura in acido: La lastra viene quindi messa in acido; in questo caso solfato di rame. L’acido non agirà sulle parti protette dalla cera, ma solo dove troverà la via libera, quindi sui segni che abbiamo fatto sulla superficie cerata della lastra. Una volta tolta dall’acido, si rimuove la cera protettiva ed appare la lastra incisa.

Lastra inchiostrata: Questa lastra è stata inchiostrata con l’inchiostro blu. La superficie è stata accuratamente pulita e l’inchiostro è rimasto solo nei solchi.

Le quattro lastre inchiostrate: Queste sono le quattro lastre inchiostrate, pronte per essere stampate in sequenza; giallo chiaro, arancio chiaro, rosso, blu.

Prove di stampa in bianco e nero: Per valutare ogni singola lastra prima le ho stampate tutte in bianco e nero.

Prove colori ed appunti: Per potere ricostruire i colori che ho usato e la loro successione , ho scritto degli appunti e preparato dei campioni di colore per ogni prova di stampa che ho fatto.

Dettaglio di una lastra: Dettaglio di una lastra inchiostrata con arancio pallido.

La stampa dell’ultima lastra: Ultimo passaggio di stampa: lastra inchiostrata con il blu.

 

 

Video

Il Bosco: la stampa

Processo di stampa dell’opera “il Bosco”. La stampa finale è il risultato della sovrapposizione di quattro lastre lavorate ad acquaforte e stampate a registro (cioè una sopra l’altra).

Acquaforte “Il Bosco”: backstage e preparazione

Preparazione della matrice, studio dei colori, fasi di stampa.

Opere simili

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia consapevole. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi